Comune di Carrodano


Contesto Pagina

Archivio notizie

AL VIA IL 28 SETTEMBRE 2015 NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA DOMICILIARE RIFIUTI E APERTURA CENTRO DI RACCOLTA IN LOCALITA' CAMPI

AL VIA IL 28 SETTEMBRE 2015 NUOVO SERVIZIO DI RACCOLTA DOMICILIARE RIFIUTI E APERTURA CENTRO DI RACCOLTA IN LOCALITA' CAMPI

LA CONSEGNA DEI KIT PER LA RACCOLTA VERRA' EFFETTUATA NEI GIORNI DI GIOVEDI' 10 SETTEMBRE E SABATO 12 SETTEMBRE DALLE ORE 8.30 ALLE 12.30


LIBRETTO INFORMATIVO (6.7 Mb - pdf)
La raccolta differenziata dei rifiuti é una delle questioni più importanti quando si parla di ambiente perché separare i rifiuti per tipologia é un gesto semplice che richiede poco impegno e contribuisce a creare condizioni ambientali migliori.

A partire dal giorno 28 SETTEMBRE 2015 inizierà la raccolta differenziata porta a porta con inserimento della raccolta della frazione organica.

Come dimostrano esperienze già attuate nell'area rivierasca, questo tipo di raccolta consente di aumentare la quantità e la qualità della raccolta differenziata.

Pensiamo che sia importante cambiare per questi motivi:

  • perché desideriamo che il nostro ambiente sia migliore: fare una maggiore raccolta differenziata significa recuperare beni che possono essere riciclati e riutilizzati, risparmiare risorse naturali, ridurre drasticamente il carico dei rifiuti indifferenziati che vanno a finire nelle discariche;
  • perché desideriamo migliorare la qualità del servizio di gestione dei rifiuti e rendere più bello Carrodano: il porta a porta é un servizio più vicino ai cittadini che potranno lasciare i propri rifiuti sotto casa, con maggior decoro per le nostre strade che senza cassonetti potranno rimanere più pulite;
  • perché vogliamo e dobbiamo aumentare la raccolta differenziata: spingere sull'acceleratore della raccolta differenziata dei rifiuti non é solo la necessità di rispondere ad una questione ambientale, ma anche l'adempimento ad una precisa norma di legge (l'articolo 205, comma 1, del D.Lgs. 152/2006 cd. Codice dell'Ambiente) che stabilisce che la percentuale minima da raggiungere di raccolta differenziata sul totale del rifiuti prodotti deve essere del 65%, e soprattutto l'opportunità di ottenere dei consistenti risparmi di spesa per tutti i cittadini evitando il pagamento dell'addizionale regionale all'eco-tassa.


Validatori